Рубрика: Ւտալերեն լեզու

C’e՝ — Ci sono (կա-կան)

C’è e ci sono dicono la presenza di una cosa o di una persona in un posto.

C’è è per il singolare (եզակիի համար)es:
C’è un quaderno sul tavolo.Սեղանին տետր կա։
In casa c’è un ladro.Տանը գող կա։
Marco non c’è. Մարկոն տանը չէ։
Ci sono è per il plurale ( հոգնակիի համար)es:
In camera ci sono i CD di Laura Pausini.
In cucina ci sono Antonio e Alfredo.Անտոնիոն եւ Ալֆրեդոն խոհանոցում են։
I libri non ci sono! Գրքեր չկան։
Рубрика: Без рубрики, Ւտալերեն լեզու

Il Natale.(Ամանոր)

PresepeIl Natale si

festeggia il 25 dicembre ed è la festa più importante in Italia. Con il Natale si celebra la nascita di Gesù. Le famiglie, in questo giorno, si riuniscono, cucinano molte cose da mangiare, giocano e si scambiano i regali.
I bambini aspettano la mattina di Natale per vedere se Babbo Natale,  un vecchio con la barba che viaggia in slitta, abbia portato quello che loro hanno scritto nelle letterine. Questo è un bel periodo per i bambini anche perché le scuole rimangono chiuse, in genere, dal 23 dicembre al 6 gennaio. In questo periodo c’è chi parte per la montagna, per andare a sciare sulle Alpi che sono piene di turisti; si dice che partono per la settimana bianca.
Il giorno prima di Natale è chiamato Vigiliae la cena della vigilia è una delle più importanti e prende il nome di cenone. I negozi chiudono prima nel giorno della vigilia mentre tutto resta chiuso i giorni 25-26 dicembre.
Per il cenone della vigilia e per quello natalizio, in Italia si cucina moltissimo, soprattutto pesce. Allo stesso modo, durante tutto il periodo di festa, si preparano o si comprano dolci particolari, come il panettone, il pandoro o il torrone, e la casa viene decorata.
L’albero viene preparato, di solito, l’8 dicembre che è la festa dell’Immacolata Concezione.

Albero di Natale

 

 

 

Sempre nel periodo natalizio cade la festa per il nuovo anno, il Capodanno. Il 31 dicembre, giorno di San Silvestro, si esce o ci si riunisce per il cenone dell’ultimo giorno dell’anno. I negozi chiudono prima, alle 18 al massimo.
Quando arriva la mezzanotte si beve lo spumante.

La fine delle feste di Natale è il 6 gennaio, l’Epifania, cioè il giorno in cui, per i cristiani, i re Magi vedono Gesù e lo riconoscono come Dio.
Il 6 gennaio è particolarmente importante per i bambini perché la tradizione dice che una vecchia signora, la Befana, voli di casa in casa per riempire le calze dei bambini buoni con tante carramelli.

 

«il Natale» la canzone (երգ)

 

 

 

 

Рубрика: Ւտալերեն լեզու

I Saluti

I saluti:
Inizio, neutro: Buon giorno (mattina), Buona sera (pomeriggio-sera)
Inizio, informale: Ciao!, Salve!
Fine, formale: Arrivederci! (singolare e plurale), Arrivederla! (singolare)
Fine, neutro: Buona notte
Fine, informale: Ciao!, A presto!, A domani!, Alla prossima!, Ci vediamo!

Come presentarsi:
Domanda informale: Ciao, sono …. e tu?
Domanda formale: Buongiorno / Buonasera, sono …, Lei?
Risposta formale: Sono …, piacere di conoscerLa. / Sono …, piacere.
Risposta informale: Sono …, piacere.

Scusarsi:
Formale: Mi scusi!, Scusi!, Mi dispiace!
Informale: Scusa!, Mi dispiace!

Rispondere alle scuse:
Formale: Prego!, Nessun problema!, Di nulla!, Di niente!
Informale: Prego!, Nessun problema!, E’ tutto a posto!, Di nulla!, Di niente!

Come si chiama l’attenzione:
Formale: Scusi!, Mi scusi!
Informale: Scusa!

Come si risponde ad un’offerta:
Positivo, formale: Sì, grazie!, Sì, La ringrazio!, (molto) Volentieri, grazie!
Negativo, formale: No, grazie!, No, La ringrazio
Positivo, informale: Sì, grazie!, Sì, ti ringrazio!, (molto) Volentieri, grazie!
Negativo, formale: No, grazie!, No, ti ringrazio!

Come si risponde ad un ringraziamento:
Formale / informale: Prego!, Non c’è di che!, Di nulla!, Di niente!
Al supermercato / Negozio e quando qualcuno fa un lavoro per noi, si risponde sempre: Grazie a Lei!

Come si chiedono e come si danno le informazioni personali:

Come ti chiami?
Mi chiamo Grammaticus. / SonoGrammaticus.

Quanti anni hai?Ciao!
Ho 60 anni. / Ne ho 60.

Di dove sei? / Da dove vieni?
Sono italiano. / Vengo dall’Italia.

Di che nazionalità sei?
Sono italiano.

Che lavoro fai? / Qual è il tuo lavoro?Che fai nella vita?
Sono insegnante. / Lavoro come insegnante.

Come stai? / Come va?
Sto bene / benissimo / tutto bene / solo un po’ stanco / va tutto bene / così così